About Cepollaroarte’s Weblog

Biagio Cepollaro

Biagio Cepollaro

 

 

 

 

 

Biagio Cepollaro, una scheda biobliografica.

Biagio Cepollaro, poeta e artista visivo, è nato a Napoli nel 1959, vive a Milano. È stato co-fondatore della rivista Baldus (1990-1996), promotore del Gruppo 93 e, tra i primi in Italia, a produrre edizioni online di poesia. Il suo percorso è tratteggiato su il Verri, n. 39, 2009; pagg.78-81.

Poesia:

Le parole di Eliodora, prefazione di Carlo Villa, Forum/Quinta Generazione, 1984.

La trilogia De requie et Natura:

 Scribeide, prefazione di Romano Luperini, Piero Manni, 1993.

Luna persciente, prefazione di Guido Guglielmi, Carlo Mancosu, 1993.

Fabrica, prefazione di Giuliano Mesa, Zona Editrice, 2002.

Versi nuovi, prefazione di Giuliano Mesa, Oedipus Edizioni, 2004.

Lavoro da fare, postfazione di Florinda Fusco, e-book, 2006.

Le Qualità, La Camera verde, Roma, 2012.

Antologie

Poesia italiana della contraddizione, a cura di Franco Cavallo e Mario Lunetta. Newton-Compton, 1989;

I° Quaderno d’Invarianti, a cura di Giorgio Patrizi,Antonio Pellicani editore,1989

Di poesia nuova ’89. Proposte cinque, Piero Manni editore,1990.

Gruppo 93, Le tendenze attuali della poesia e della narrativa, Pieri Manni editore, 1993.

63/93 Trent’anni di ricerca letteraria, Elytra Edizioni, 1993

Poesia e realtà, a cura di Giancarlo Majorino, Tropea, 2000;

Akusma,forme della poesia contemporanea, Metauro edizioni,2000

Leggere variazioni di rotta, a cura di Liberinversi, Le voci della luna, 2008;

Gruppo 93, L’antologia poetica, a cura di Angelo Petrella,Zona editore, 2010.

The Promised Land, Italian Poetry after 1975 a cura di Luigi Ballerini e Paul Vangelisti, Sun&Moon Classics, Los Angeles, 1999;

Twentieth-Century, Italian Poetry, Toronto University of Toronto Press, 1993;

Italian Poetry, 1950-1990, Dante University Press, Boston, 1996;

Chijô no utagoeIl coro temporaneo, a cura di Andrea Raos, traduzione di Andrea Raos e Tarô Okamoto, Shichôsha, Tokyo, 2001;

Nouveaux poètes italiens, a cura di Andrea Raos, in «Action Poétique», n. 177, settembre 2004;

New italian writing,Chicago Review, n.56, ,2011.

 

Interventi critico-teorici:

Oltre al lavoro redazionale nelle riviste Symbola, Altri Termini ,Baldus (dove ha elaborato la nozione di postmoderno critico) e Campo, ha curato con Michele Sovente l’antologia Poesia in Campania, Foruum /Quinta Generazione, Forlì 1990.

E’ stato consulente della X edizione di Milanopoesia nel ’92 e delle due edizioni di Mondopoesia e Mondogiovani (‘93-‘ 94).

E’ intervenuto con l’esposizione di un testo poetico in una sezione della XVII edizione della Triennale di Milano ed ha partecipato a varie trasmissioni radiofoniche (RAI-3 Suite; Radio Svizzera) e televisive (RAI 2, Serata contro i razzismi e RAI Educational, L’ombelico del mondo, La Storia, in Enciclopedia multimediale delle lettere,2ooo).

Nel 2004 ha raccolto, in e-book, una selezione di saggi Perchè i poeti? (1986-2001).

Nel 2007 ha raccolto inIncontri con la poesia. Quattro anni di critica on line (2003-2007), Poesia Italiana E-book, alcune letture critiche di testi poetici.

Nel 2005 ha raccolto alcune riflessioni in Blogpensieri, V supplemento a Poesia da fare e nel 2006 ha avviato una riflessione sulla critica con Note per una Critica futura, Poesia Italiana E-book. Questi due testi sono usciti  poi in Atelier, Numero 46, giugno 2007.

Scritti critici sulla sua opera (1984-2005) sono stati raccolti da Giorgio Mascitelli in Biagio Cepollaro e la Critica, Poesia italiana E-book, 2005.

Readings:

Milanopoesia (dall’edizione del 1989 a quella del 1992).

Ginevra (Festival internazionale di poesia sonora, 1990).

New-York (Disappearing pheasant, 1991).

Marsiglia (Poesie Italienne, 1992).

Parigi (Istituto italiana di cultura, 1993 e 1995).

Los Angeles (Department of Italian, UCLA, 1994).

Barcellona (Poliphonix, 1997),

Palma de Majorca, (II Festival de poesia de la Mediterrania, 2000).

Collaborazioni con musicisti.

Legge insieme al sax soprano di Steve Lacy a Parigi, Istituto italiano di cultura nel 1993.

Su spartiti musicali di Giovanni Cospito ha eseguito suoi testi concertanti in performance per percussioni, soprano, voce, tape e live- electronic (Leonkart, Milano, 1996; Teatro Duedi Parma, 1997).

Con Nino Locatelli, ‘Variazioni da Fabrica’ , lettura- concerto, Fondazione Mudima,Milano,1997.

Legge insieme al sax di Louis Sclavis a Procida nel 2003.

Incide un suo testo all’interno di un brano musicale composto dal percussionista Filippo Monico, Frammenti, Mitteleuropa Ensemble, Iktius, 1998.

Arte visiva

Nel fuoco della scrittura, La Camera verde, 2008, raccoglie immagini e testi poetici relativi all’omonima mostra di pittura tenutasi presso La Camera verde di Roma nel 2008. Nel fuoco della scrittura è anche il titolo delle sue esposizioni a Napoli (Il filo di Partenope, 2009), a Piacenza (Laboratorio delle Arti, 2009) e a Milano (Archi Gallery, 2009).

Da strato a strato, introduzione di Giovanni Anceschi, La Camera verde, 2009: 21 immagini di opere e 21 stanze di un poemetto, oggetto di una mostra  all’ Antiquum Oratorium Passionis della Basilica di S. Ambrogio a Milano, 28 gennaio 2010.

La Cognizione del dolore. Otto tele per Gadda, La Camera verde, 2010.

Del 2011 sono le mostre milanesi  La materia delle parole, catalogo a cura di Elisabetta Longari, Galleria Ostrakon; L’Intuizione del propizio, Officina Coviello e la collettiva da verso. transizioni arte-poesia, Accademia di Belle Arti di Brera, ex chiesa S. Carpoforo.

Ha curato con Emanuele Magri la rassegna di video poesia Frames e Poiesis nel 2013, Galleria 10.2!, Milano.

Recensioni sull’arte visiva di Biagio Cepollaro.

Attività sulla rete

Dal 2003 aggiorna il suo sito www.cepollaro.it  che funge sia da archivio per la sua opera sia, tra i primi in Italia, da riferimento per l’editoria elettronica di poesia (ristampe di testi rari, usciti tra gli anni ‘60 e ’90, e pubblicazione di inediti). Della stessa data è il blog di poesia Poesia da fare www.poesiadafare.wordpress.com  che ha dato vita ai relativi Quaderni   e alla rivista di critica letteraria, curata insieme ad Andrea Inglese dal titolo Per una critica futura (2006-2010).

Dedicato all’arte dal 2008 è il blog https://cepollaroarte.wordpress.com

Interventi critici sulle opere poetiche

Su Le parole di Eliodora:

Carlo Villa, Prefazione a Le parole di Eliodora, Forum, Forlì 1984,

Su Scribeide:

Romano Luperini, Prefazione a Scribeide, Piero Manni Editore, Lecce-Roma 1993

Clelia Martignoni, Recensione su Scribeide e su Luna persciente, il Verri, settembre-dicembre, 3-4, 1995; pagg. 267-269.

Su Luna persciente:

Guido Guglielmi, Prefazione a Luna persciente, Carlo Mancosu Editore, Roma 1993.

Niva Lorenzini, Forma chiusa e flusso narrativo in L’Informazione bibliografica, il Mulino, n.1, gennaio-marzo, 1994; pagg. 30-31.

Gianpaolo Renello, «Donna con Scriba», Concertino, anno III, n° 10, giugno 1994.

Su Fabrica:

Giuliano Mesa, Nel camminare accanto. Piccola Fabrica per Biagio Cepollaro, postfazione a Fabrica, Zona Editrice 2002.

Giorgio Mascitelli ,Presentazione di Fabrica, Libreria Odradek, Milano, 14 marzo 2003 ora in  www.cepollaro.it/fabrica(rec_).htm

Su Versi nuovi:

Giuliano Mesa, Pensieri interrotti,prefazione a Versi Nuovi, Oedipus editore, Salerno 2004.

Giuliano Mesa, Il verso libero e il verso necessario, il Verri, n°20, novembre 2002; pagg.141-142.

Giulia Niccolai, il verri, n.26, novembre 2004

Sergio La Chiusa, Mail su Versi Nuovi (2006) ora su www.cepollaro.it/versi_nuovi(rec_).htm

Andrea Inglese, in Action poètique , 2004

Andrea Inglese, da: Attraverso il manierismo. Annotazioni sulla poesia degli anni Novanta (prima parte), in Ulisse, www.lietocolle.it

Su Lavoro da fare:

Massimo Orgiazzi,La parola resistente di Biagio Cepollaro, in Leggere variazioni di rotta,Le voci della luna edizioni,2008; pagg. 36-39.

Letture su Lavoro da fare in rete: www.cepollaro.it/TeLetLF.pdf

Florinda Fusco, Postfazione a Lavoro da fare

Jacopo Galimberti, I luoghi della poesia civile e la lingua dell’anima in Lavoro da fare

Andrea Inglese, L’impossibile concreto. Lettura della poesia di Biagio Cepollaro

Francesco Marotta, Nell’acqua della prima sorgente

Giorgio Mascitelli, Nota su Lavoro da fare

Giuliano Mesa, Nota su Lavoro da fare

Francesco Sasso, Lavoro da fare

Luigi Metropoli, Lavoro da fare: riformulare l’umano.

www.cepollaro.it/LavFare/LettCritiche.htm

Su Le Qualità:

Roberto Carvelli, PaeseSera, A via Miani per resistere all’entropia. La Camere verde, 21 Aprile 2012

Giorgio Mascitelli, Alfabeta2, numero 24, novembre 2012.

Conversazioni in video su  www.poesiadafare.wordpress.com con: Antonio Sparzani,

Luigi Metropoli, Davide Racca, Teresa Marino, Giusi Drago, Luigi Bosco, Daniele Bellomi.

Alle sue opere si fa riferimento in:

Cesare Segre e Clelia Martignoni, Testi nella storia, B.Mondadori, 1991;

R. Luperini e P. Cataldi, La scrittura e l’interpretazione,  Palumbo ed, 1998;

Nino Borsellino e Walter Pedullà, Storia Generale della Letteratura Italiana, F.Motta E, Gruppo Editoriale L’Espresso, 2004

 

Info:

www.cepollaro.it

www.poesiadafare.wordpress.com

mail: bgcepollaro@gmail.com

 

 

Biagio Cepollaro (Napoli 1959) is a poet and a visual artist. He has been one of the main actors of the Italian experimental literature during the eighties and the nineties: his poems of those years mixed medieval Italian with dialects and mass media languages. Now, instead, his poetry centres on the connection between perception and thought. Even when he paints, his continuous concentration is on the writing, bringing the ancient close to the modern; he engraves his word-signs scratching tar, plaster, cement, tile adhesive and making his colours with the pigments, following medieval recipes for tempera paints using egg yolk. His work tries to find a synthesis between ancient and modern, between natural and artificial, pointing to a possible equilibrium among different and conflicting experiences. His word-signs are born together with the making of the painting, but the meaning of the texts used for the scratching gets eventually lost: it is a sort of sacrificial act of the memory, which, though forgiving the meaning, keeps the energy of the engraved text trace. It is the gesture of writing that is important for him, and its becoming, together with the different matters and colours, a part of the world, in the world of everybody.

 

Among his exhibitions: Da strato a strato, a cura di Giovanni Anceschi,  Antiquum Oratorium Passionis- Basilica di S. Ambrogio, Milano 2010; La materia delle parole, a cura di Elisabetta Longari, Galleria Ostrakon, Milano, 2011; Da verso. transizioni arte-poesia, Accademia di Belle Arti di Brera, ex chiesa S. Carpoforo, Milano 2011; Le tre vie, Voyelles et Visions, Torino, 2014.

 

Many of his poems have been translated and included in various collective works: The Promised Land, Italian Poetry after 1975, Sun &Moon Classics, Los Angeles, 1999; Twentieth-Century, Italian Poetry, Toronto University of Toronto Press, 1993; Italian Poetry, 1950-1990, Dante University Press, Boston, 1996; New Italian Writing, Chicago Review, n.56, 2011, Chijô no utagoeIl coro temporaneo, Shichôsha, Tokyo, 2001; Nouveaux poètes italiens, «Action Poétique», n. 177,2004. Among his poetry books, let us mention the following: Scribeide, Manni, 1993; Luna persciente, Mancosu, 1993, Fabrica, Zona, 2002, Versi nuovi, Oedipus, 2004 e Le Qualità, La Camera Verde, Roma 2012.

 

Archival-site: www.cepollaro.it

Blog dedicated to the art: https://cepollaroarte.wordpress.com/

Blog dedicated to the poetry from 2003: www.poesiadafare.wordpress.com

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: